Spettacoli


  • TEATRO DIANA

    FUORI ABBONAMENTO

    Da mercoledì 15 novembre
    DIANA Or.I.S. presenta
     “Una festa esagerata!”
    una commedia scritta, diretta e interpretata da
    VINCENZO SALEMME

    con in o.a.
     NICOLA ACUNZO VINCENZO BORRINO 
                     ANTONELLA CIOLI SERGIO D'AURIA 
    TERESA DEL VECCHIO ANTONIO GUERRIERO 
          GIOVANNI RIBO’ MIREA FLAVIA STELLATO
    Ritorna da mercoledì 15 novembre lo spettacolo che ha totalizzato ogni record di presenze in Italia nella scorsa stagione teatrale “Una festa esagerata!” la nuovissima commedia scritta, diretta e interpretata da Vincenzo Salemme. Al Teatro Diana lo scorso anno, per 5 settimane di programmazione, ha totalizzato il tutto esaurito per tutte le sere in ogni ordine di posto, è una produzione del Teatro Diana. 

    NOTE

    "Una festa esagerata!" nasce da un'idea che avevo in mente da tempo, uno spunto che mi permettesse di raccontare in chiave realistica e divertente il lato oscuro e grottesco dell'animo umano. Non dell'umanità intera ovviamente, ma di quella grande melassa/massa dalla quale provengo, quel blocco sociale che in Italia viene definito "piccola borghesia". Volevo parlare delle cosiddette persone normali, di coloro che vivono nascondendosi dietro lo scudo delle convenzioni, coloro che vivono le relazioni sociali usando il codice dell'ipocrisia come unica strada per la sopravvivenza. Sopravvivenza alle "chiacchiere", alle "voci", ai sussurri pettegoli e sospettosi dei vicini. E sì, perché io vedo la nostra enorme piccola borghesia come un grande condominio, fatto di vicini che si prestano lo zucchero, il termometro e si scambiano i saluti ma che, al contempo, sono pronti a tradirsi, abbandonarsi e, in qualche caso estremo, anche a condannarsi a vicenda. Non è la prima volta che questo ventre antico del nostro paese viene messo in commedia ma l'idea dalla quale parto mi sembra molto efficace in questo momento storico fatto di conflitti internazionali, guerre di religione e odi razziali. La barbarie, temo, nasconda sempre dietro un alibi. Ognuno trova sempre una buona ragione per odiare l'altro. Ma quel che temo ancora di più é l'odio che si nasconde dietro il velo sorridente della nostra educazione. Temo il buio del nostro animo spaventato. Temo la viltà dettata dalla paura. Temo il sonno della ragione. Spero che questa commedia strappi risate e sproni al dialogo. Un dialogo tra persone. Che si rispettano e, seppure con qualche sforzo, provino a volersi bene.
    Vincenzo Salemme

    Vendita on line sul sito www.teatrodiana.it
    08155675

    mercoledì 15 novembre ore 21.00 
    giovedì 16 novembre ore 21.00
    venerdì 17 novembre ore 21.00
    sabato 18 novembre ore 21.00
    domenica 19 novembre ore 18.00
    martedì 21 novembre ore 17.30
    mercoledì 22 novembre ore 21.00
    giovedì 23 novembre ore 21.00
    venerdì 24 novembre ore 21.00
    sabato 25 novembre ore 21.00
    domenica 26 novembre ore 18.00
    martedì 28 novembre ore 21.00
    mercoledì 29 novembre ore 21.00
    giovedì 30 novembre ore 21.00
    venerdì 1 dicembre ore 17.30
    sabato 2 dicembre ore 21.00
    domenica 3 dicembre ore 18.00


    --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


    TEATRO DIANA

    Da martedì 31 ottobre

    MASSIMO RANIERI

    Malìa napoletana
    Napoli 1950-1960
    Enrico Rava tromba e filicorno
    Stefano Di Battista sax alto e sax soprano
    pianoforte Rita Marcotulli
    Riccardo Fioravanti contrabbasso
    Stefano Bagnoli batteria

    light designer Maurizio Fabretti
    organizzazione generale Marco De Antoniis




    Martedì 31 ottobre vede il debutto di Massimo Ranieri e il suo concerto spettacolo “Malia” Il termine Malìa significa magia, incantesimo, fascino, seduzione ed è presente nel testo di Te Voglio Bene Tanto Tanto una delle sue interpretazioni più note . 
    Massimo Ranieri ha coinvolto nel progetto, cinque grandi musicisti: Enrico Rava (tromba e flicorno), Stefano Di Battista (sax alto e sax soprano), Rita Marcotulli (pianoforte), Riccardo Fioravanti (contrabbasso) e Stefano Bagnoli (batteria).  


    Il progetto è un viaggio verso un incantesimo; una sorprendente avventura musicale in un tempo magico delle canzoni napoletane, quando, tra la fine degli anni Cinquanta e l’inizio dei Sessanta, quelle melodie già universali si riempirono improvvisamente di estate e di erotismo, di notti e di lune. Si vestirono di un fascino elegante e internazionale per merito dei tanti interpreti di quelle melodie. È l’inconfondibile Napoli “caprese” che diventò in un baleno attraente, seducente, prestigiosa e sexy come una stella del cinema. Una Napoli che cantava e incantava che è diventata una immortale Malìa, come suggerisce una parola nascosta tra i testi delle canzoni. 









    Calendario spettacoli


    Martedì
    31
    OTTOBRE
    Turno A
    Ore 21.00
    Mercoledì
    1
    NOVEMBRE
    Turno C1
    Ore 17.30
    Giovedì
    2
    NOVEMBRE
    Turno GS1
    Ore 21.00
    Venerdì
    3
    NOVEMBRE
    Turno V1
    Ore 21.00
    Sabato
    4
    NOVEMBRE
    Turno S1
    Ore 21.00
    Domenica
    5
    NOVEMBRE
    Turno D1
    Ore 18.00
    Martedì
    7
    NOVEMBRE
    Turno M
    Ore 21.00
    Mercoledì
    8
    NOVEMBRE
    Turno POM
    Ore 17.45
    Giovedì
    9
    NOVEMBRE
    Turno GS2
    Ore 21.00
    Venerdì
    10
    NOVEMBRE
    Turno V2
    Ore 21.00
    Sabato
    11
    NOVEMBRE
    Turno S2
    Ore 21.00
    Domenica
    12
    NOVEMBRE
    Turno D2
    Ore 18.00
    Lunedì 
    13
    NOVEMBRE
    Turno C2
    Ore 17.30


      Info e vendita on line sul sito www.teatrodiana.it





    TEATRO DIANA.

    STAGIONE TEATRALE 2017/2018
    ABBONAMENTO PALCOSCENICO: 11 spettacoli in abbonamento
    Nella stagione 2016/2017 che si è appena conclusa il Teatro Diana ha battuto ogni record di incassi e presenze totalizzato circa 178.000 spettatori in 258 aperture di sipario con un record di 9.140 abbonati.
    Tantissime sono le novità che abbiamo ospitato nella stagione da “Filumena Marturano” con Geppy Gleijeses e Mariangela D’Abbraccio, Massimo Ranieri e lo spettacolo su Viviani di Maurizio Scaparro, Serena Autieri e Tosca D’Aquino nell’inedito di Maurizio de Giovanni “Ingresso Indipendente”, ma particolare riscontro ha avuto senz’altro Vincenzo Salemme con la sua nuovissima commedia “Una festa esagerata” che per 5 settimane di programmazione ha totalizzato il tutto esaurito per tutte le sere in ogni ordine di posto, una produzione del Teatro Diana che ritornerà a grande richiesta nel mese di novembre.
    Data per noi importante, a conclusione di questa stagione teatrale , è stata il 12 maggio, che ha visto la cerimonia di svelamento della palina voluta dal Comune di Napoli nella figura del Sindaco Di Napoli Luigi de Magistris e dalla V Municipalità del Presidente Paolo De Luca , con la storia del Teatro Diana, in memoria della figura più rappresentativa del nostro teatro : Mariolina Mirra De Gaudio


    La nuova stagione 2017 /2018 (38° stagione di prosa) vede l’avvicinarsi di un importante festeggiamento per il Teatro Diana: i suoi 85 anni di ininterrotta attività (1933/2018)
    L’apertura della stagione 2017/2018 sarà giovedì 12 ottobre con un graditissimo ritorno, Gino Rivieccio e il suo nuovo spettacolo scritto con Riccardo Cassini e Gustavo Verde: “ Cavalli di Ritorno” . Gli autori prendono spunto da un fan che gli ruba la sua identità e la sua privacy, s’impadronisce dei suoi dati e del suo profilo tutto per sbeffeggiarlo e ricattarlo davanti agli occhi di tutti.

    Martedì 31 ottobre vede il debutto di Massimo Ranieri e il suo concerto spettacolo “Malia” Il termine Malìa significa magia, incantesimo, fascino, seduzione ed è presente nel testo di Te Voglio Bene Tanto Tanto una delle sue interpretazioni più note . 
    Massimo Ranieri ha coinvolto nel progetto, cinque grandi musicisti: Enrico Rava (tromba e flicorno), Stefano Di Battista (sax alto e sax soprano), Rita Marcotulli (pianoforte), Riccardo Fioravanti (contrabbasso) e Stefano Bagnoli (batteria).  

    Mercoledì 6 dicembre per la prima volta nel nostro teatro, una grande interprete del cinema e del teatro italiano, Laura Morante che porterà in scena la “Locandiera B&B” uno studio sulla locandiera di Carlo Goldoni di Eduardo Erba per la regia di Roberto Andò. Humor nero, intrighi, crimini, infatuazioni, la commedia di Edoardo Erba, disegnando il sorprendente profilo di Mira, traccia con surreale leggerezza un inedito ritratto dell'Italia di oggi, un Paese amorale, spinto dal desiderio di liberarsi del proprio passato, ingombrante e ambiguo, e ricominciare daccapo.

    Da martedì 19 dicembre , per tutte le festività natalizie, il ritorno al Teatro Diana per Biagio Izzo con “ Dì che ti manda Picone “ un adattamento di Lucio Aiello che prende spunto da uno spin off di “Mi manda Picone” scritto da Elivio Porta per il teatro; in cui si immagina, dopo 33 anni, il figlio dell’operaio dell’ Italisider che si era dato fuoco per aver perso il suo posto di lavoro, Antonio, ormai adulto, disoccupato, sposato, forse futuro papà, esaurito e perseguitato da oscuri personaggi.

    Da martedì 9 gennaio i fratelli Peppe e Toni Servillo e i Solis String Quartet ne “La Parola Canta” un concerto, un recital, una festa di musica, poesia e canzoni che celebra Napoli. I Servillo, con il prezioso e suggestivo supporto dei Solis String Quartet, canteranno poesie e reciteranno canzoni, facendo rivivere e rendendo omaggio ad alcune delle vette più alte della cultura scenica partenopea, fra letteratura, teatro e musica.
    La parola canta attraversa l’opera di autori classici, da Eduardo De Filippo a Raffaele Viviani, da E. A. Mario a Libero Bovio, fino a voci contemporanee come quelle di Enzo Moscato e Mimmo Borrelli.


    Mercoledì 24 gennaio debutta Lina Sastri e il suo spettacolo concerto “Biografia in musica, appunti di viaggio” Un viaggio nel teatro, nella musica e nel cinema italiano, attraverso i racconti di vita vissuta, d’ incontri indimenticabili con le eccellenze artistiche del nostro paese, tutto liberamente e semplicemente proposto da Lina Sastri, accompagnata in scena dai suoi valentissimi musicisti

    Da mercoledì 7 febbraio “Don Chisciotte” il capolavoro della letteratura mondiale di Miguel de Cervantes, nella riscrittura di Maurizio De Giovanni, va in scena, con gli esplosivi ed eclettici Peppe Barra e Nando Paone nei panni del bizzarro hidalgo spagnolo e del suo fido scudiero Sancho e Dulcinea la bellissima Serena Rossi

    Debutta, mercoledì 14 Marzo , una novità assoluta “Operazione San Gennaro, la leggenda” Ad oltre 40 anni dall’uscita nelle sale cinematografiche italiane, Operazione San Gennaro di Dino Risi viene presentata in una nuova versione teatrale ; un omaggio alla Napoli degli anni ‘60 in cui le canzoni di Sergio Bruni e del Festival di Napoli fanno da sottofondo al losco piano di alcuni americani di svaligiare il tesoro del Patrono Partenopeo con l’aiuto di una sgangherata banda di malviventi locali capeggiati da Dudù. L’attraente capo clan, è interpretato magistralmente da Massimo Ghini


    Da mercoledì 4 aprile la bravura del giovanissimo Francesco Cicchella ci accompagnerà in uno straordinario spettacolo “Millevoci Tonight show” la prestigiosa regia di Gigi Proietti .
    Un vero show comico-musicale nel quale il camaleontico Artista mostra tutte le sue doti di comico, cantante ed intrattenitore. Il titolo, che strizza l’occhio al celebre varietà televisivo degli anni ’70, è quanto mai emblematico. Le mille voci a cui fa riferimento sono quelle che Cicchella porta sul palco, facendo vivere una moltitudine di personaggi e giocando continuamente con la sua straordinaria vocalità.


    Da mercoledì 25 aprile tornano, dopo lo straordinario successo di due anni fa’ con lo spettacolo Il Prezzo, Umberto Orsini e Massimo Popolizio con un nuovo allestimento Copenaghen di Machael Frayn accanto a loro in scena la bravissima Giuliana Lojodice In un luogo che ricorda un'aula di fisica, due uomini e una donna, parlano di cose successe in un lontano passato, cose avvenute tanto tempo prima, quando tutti e tre erano ancora vivi. Il loro tentativo è di chiarire che cosa avvenne nel lontano 1941 a Copenaghen tra il fisico tedesco Heisenberg e il suo maestro Bohr in una Danimarca occupata dai nazisti, entrambi coinvolti nella ricerca scientifica, che avrebbe portato alla nascita della bomba atomica.

    Da mercoledì 8 maggio chiuderà la stagione 2017/2018 una commedia ironica, intelligente, appassionante, cucita addosso a due eccezionali protagonisti Lorella Cuccarini e Gianpiero Ingrassia “Non mi hai mai detto ti amo” scritta e diretta da Gabriele Pignotta. La storia di una famiglia italiana
contemporanea, costretta ad affrontare un cambiamento traumatico improvviso che, alla fine di un percorso umano difficile ed intenso , si ritroverà completamente trasformata e forse più preparata a sopravvivere.
    e inoltre….
    FUORI ABBONAMENTO
    (IN OPZIONE AGLI ABBONATI)
    da mercoledì 15 novembre “Una festa esagerata” una commedia scritta, diretta e interpretata da Vincenzo Salemme
    lunedì 4 dicembre Concerto di Eugenio Bennato “Lungo la strada del mondo”
    da giovedì 22 febbraio la commedia scritta diretta e interpretata da Carlo Buccirosso “Il Pomo della discordia”
    e ancora ….
    Da quest’anno il Teatro Diana apre le porte alla musica lirica con un nuovo appuntamento Opera Talk show .Una formula teatrale e comunicativa per avvicinarsi al mondo dell'Opera, a cura del regista Riccardo Canessa, il quale condurrà per mano il pubblico attraverso i segreti musicali e letterari dei più celebri titoli della storia del Melodramma. I numerosi aneddoti e i legami con Napoli, protagonista da sempre nella Storia della Musica, daranno allo Show un pizzico di leggerezza, con l'aiuto del pianoforte e, ovviamente, con l'ascolto dal vivo dei brani più celebri. Si comincia il 17 gennaio con Tosca di Giacomo Puccini, nell'anniversario della sua prima esecuzione.

    Spettacoli per le scuole
    Da più di un decennio gli spettacoli per gli studenti prodotti dal Teatro Diana riscuotono un indiscusso successo per la qualità degli allestimenti che ci pone tra i primi teatri in Campania e in Italia. “Sotto lo stesso cielo”, “Ladri di sogni”, spettacoli di alto contenuto sociale sono stati apprezzati da circa 30.000 studenti per i temi trattati (Immigrazione, vittime innocenti della camorra). Gradito è stato anche lo spettacolo “La lampada di Aladino”, proposto agli spettatori delle scuole elementari.

    Quest’anno il Teatro Diana, da sempre sensibile ai temi sociali vicini agli studenti, propone “Generazione.zero”, un nuovo testo originale che il regista e autore Peppe Celentano ha scritto in collaborazione con Gianpiero Mirra che affronta il tema del bullismo, adolescenti vittime di altri adolescenti che con atti di violenza estrema, senza che nessuno apparentemente se ne accorga, vessano e martorizzano i loro coetanei fino alle estreme conseguenze.
    “La Sirenetta” sarà il nuovo spettacolo che il teatro Diana propone per i matineè per gli studenti più piccoli testo adattato dell’indimenticabile fiaba dello scrittore danese Hans Christian Andersen.
    Come sempre durante lo spettacolo i personaggi interagiranno con i piccoli spettatori, le canzoni, i costumi, le coreografie, l’allestimento è di Peppe Celentano e Gabriella Cerino che cura anche i costumi e le coreografie, le musiche sono di Marco Mussomeli con il cast dell’affiatata compagnia del teatro Diana che lavora da anni con impegno e con amore per rinverdire sempre con più forza l’importanza del teatro nelle scuole.


    Diciasette&trenta Classica
    Confermata anche quest’anno la XX edizione della rassegna di musica Classica “17&30 classica” che dopo la collaborazione con Ancem si avvarrà di altre importanti collaborazioni internazionali per costruire un cartellone sempre più ricco.

    “L’incontri al Diana”: l’ appuntamento con i libri
    “L’Incontri al Diana”, rassegna giunta alla sua V Edizione, è l’aperitivo culturale proposto tutti i sabato mattina dal Teatro Diana.
    Il ciclo di appuntamenti è destinato agli appassionati della narrativa, del romanzo, del giallo, del best-seller, della ricerca scientifica e dell’attualità politica-economica del Paese.
    L’iniziativa nasce per permettere al pubblico di incontrare ogni settimana e con ingresso gratuito scrittori, personalità illustri dello spettacolo e grandi personaggi rappresentativi del costume dei nostri tempi.
    Ogni Stagione più di trenta incontri, durante i quali lettori hanno l’opportunità di confrontarsi sulle proprie passioni letterarie e analizzare le evoluzioni del mondo della letteratura.

    Tra tutti gli intervenuti finora : Beppe Severgnini Gian Luigi Rondi , Maurizio De Giovanni, Aldo Cazzullo, Arturo Brachetti, Vittorio de Tufo, Renzo Arbore, Fabio Zavattaro, Marco Marsullo, Lorenzo Marone, Chiara Gamberale, Dacia Maraini, Gino Giaculli, Vittorio del Tufo , Gianni Ambrosino, Rosanna Lambertucci, Catena Fiorello, Veronica Pivetti, Alessandro D’avena Chiara Francini e tantissimi altri

    LA PALESTRA DELLO SPETTACOLO “MARIOLINA MIRRA”

    Continua con grande interesse l’attività della Palestra dello spettacolo da quest’anno giunta al suo XV anno e intitolata a “Mariolina Mirra De Gaudio ” che ha sempre creduto nella forza, nell’energia dei ragazzi e la loro capacità di esprimersi attraverso il teatro.
    I corsi sono divisi in tre diversi corsi
    “La Palestra dell’Attore” corsi di recitazione diretti da Giancarlo Cosentino,:
    “La Palestra della Musica e Canto” i Corsi di Musica e Canto diretti dai Maestri A. Cannavale , A. Ruta e il soprano Leona Peleskova

    Quest’anno nella Palestra dello spettacolo dedicata Mariolina Mirra de Gaudio, sarà inserito un nuovo corso di scrittura teatrale “La Palestra dello scrittore” sotto la cura dello scrittore Maurizio de Giovanni affiancato da Francesco Velonà. Il taglio del laboratorio sarà estremamente pratico. Il fine ultimo, infatti, non è insegnare a scrivere testi, ma preparare persone a svolgere la professione di autore teatrale. In quest’ottica, si è optato per una struttura che tralascerà la storia del teatro, degli autori, delle correnti, e si soffermerà su tutti gli aspetti utili per concepire un testo che abbia la possibilità concreta e la giusta dose di appetibilità per essere prodotto e messo in scena.


    Aula Diana - Attività di Formazione
    “L’avvio, da quest’anno, di una vera e propria aula didattica abitata da alunni, docenti e tutor specializzati, definita con il nome di “Aula Diana”, è il perfezionamento di un’attività di formazione e di ricerca, già in fase di espansione da qualche tempo.
    Il progetto è finalizzato a parlare concretamente ai quei giovani che vogliono far diventare la produzione teatrale il proprio futuro lavorativo.
    Il Teatro Diana per loro apre un doppio canale di comunicazione ma con un unico obiettivo:  formare creando.  
    L’Aula, perciò, diventa contemporaneamente ospitalità per gli studenti del IV^ e del V^ anno di scuola superiore impegnati a completare la propria formazione e ad approfondire le proprie attitudini attraverso la fase di stage del percorso “Alternanza Scuola-Lavoro”, ma allo stesso tempo si fa “incubatore” di professionalità e di innovazione mediante l’iniziativa lanciata in collaborazione con il Partner Unicredit, idea grazie alla quale tutti i giovani under 35, accomunati dal sogno di realizzare la propria opera, possono entrare in contatto con le diverse maestranze dello spettacolo dal vivo, arrivando finanche a trovare un finanziatore pronto ad investire sulla loro idea”.

     ____________________________________________________________________________________

    TEATRO DIANA



    Dieci concerti...tutti alle ore 17.30
    TEATRO DIANA Via Luca Giordano, 64 - Napoli
    Tel. 081 5567527 - www.teatrodiana.it
    8 Febbraio
    16 Febbraio
    8 Marzo
    16 Marzo
    5 Aprile
    13 Aprile
    26 Aprile
    4 Maggio
    10 Maggio
    26 Gennaio
    IL NOVECENTO INGLESE
    Orchestra da Camera
    Accademia di Santa Sofia
    Musiche di
    E. Elgar, R. V. Williams, B. Britten
    DA EST A OVEST
    TRA BAROCCO E ANNI 2000
    Musiche di
    G. Kurtág, D. Gabrielli, Z. Kodaly
    GLI ALBORI DEL
    VIRTUOSISMO
    Musiche di
    I. H. Holzbauer, N. Paganini, F. Geminiani
    IL MONDO DI
    PAULINE VIARDOT
    Leona Peleskova soprano
    Mirouslava Yordanova mezzosoprano
    Julian Smith pianoforte
    Musiche di
    P. Viardot, C. Gounod, L. Arditi
    CONCERTI PER VIOLINO
    Musiche di J. S. Bach
    PETRUSHKA E DINTORNI
    Musiche di
    H. Villa-Lobos, F. J. Haydn, F. Liszt, I. Stravinsky
    Musiche di
    T. Albinoni, B. Marcello, D. Cimarosa
    VENEZIA E NAPOLI
    Musiche di
    J. Bramhs, C. Debussy
    CONCERTI E SINFONIE
    Musiche di
    J. S. Bach, Felix Mendelssohn
    TRIO DELLA ROYAL
    CONCERTGEBOUW
    Musiche di
    F. J. Haydn, L. v. Beethoven, J. Brahms
    Annebeth Webb violino
    Martie Maria Den Hessen violoncello
    Thomas Beijer pianoforte
    Nuno Lucas
    pianoforte
    ERICA PICCOTTI
    violoncello
    ROBERTO AROSIO
    Orchestra da Camera pianoforte
    Accademia di Santa Sofia
    Orchestra da Camera
    Accademia di Santa Sofia
    Orchestra da Camera
    Accademia di San


    ------------------------------------------------------------------------------------- 
    TEATRO AUGUSTEO 


    TEATRO TOTO' e PROSPET

    presentano


    OMAGGIO A TOTO’


    Gianni Ferreri Anna Falchi

    in

    “La banda degli onesti”

    di Mario Scarpetta dalla sceneggiatura di Age e Scarpelli

    con Davide Ferri

    e con

    Enzo Esposito, Antonio Fiorillo, Franco Pica, Sasà Trapanese

    Enzo Varone, Chiara Vitiello


    musiche originali M° Antonello Cascone

    Scene Tonino Di Ronza

    Costumi Maria Pennacchio

    Aiuto Regia Maria Autiero


    diretto da

    Gaetano Liguori


    Cosi’ come negli anni ’50 Toto’ si era accostato a Scarpetta, interpretando per il cinema tre sue commedie ( Il medico dei pazzi, Un turco napoletano, Miseria e nobilta’ ) negli Anni ’90 uno Scarpetta, con un umile e sincero omaggio si accosto’ al Principe della risata, trascrivendo per la scena teatrale uno dei suoi più divertenti e famosi film. Mario Scarpetta, pronipote del grande commediografo e autore Eduardo, in occasione del centenario della nascita dichiarò : “la cosa piu’ difficile è stata quella di dimenticarsi di Toto.” L’ Adattamento teatrale di Mario Scarpetta fu autorizzato dagli sceneggiatori del film Age e Scarpelli e mantiene praticamente immutata la struttura della sceneggiatura e presenta rispetto al film del 1956 alcune modifiche pratiche. “Ho semplificato molto l’azione - racconto’ Mario Scarpetta - eliminando quando necessario alcune parti e alcune situazioni, come nel caso della rinuncia alla figura di Cardone, il pittore, che nel film era interpretato da uno splendido Giacomo Furia”. Da qui e con lo stesso criterio fu realizzata anche la scelta scenografica dei luoghi deputati dell’intreccio: la portineria e la tipografia. Lo spettacolo fa ritornare questa volta in teatro le vicende di un Don Gennaro, portinaio con pochi soldi e molti sogni ed un Don Ferdinando non meno squattrinato e sognatore che insieme stampano un bel gruzzolo di banconote false. “Non era facile mettere in piedi una versione teatrale del film- affermo’ Liliana de, Curtis- ma Mario Scarpetta e i suoi attori ci sono riusciti benissimo. A loro va il mio applauso sincero. Sono sicura che a mio padre la commedia sarebbe piaciuta”. Mario Scarpetta, recitò con questa commedia l’ultima volta nel 2004, poco prima della morte e dopo una lunghissima tournée. Oggi dopo 13 anni in ricordo di Toto’ e di Mario Scarpetta viene riproposto questo allestimento con la direzione di Gaetano Liguori e nei ruoli principali gli attori Gianni Ferreri, Anna Falchi e Davide Ferri in compagnia con Enzo Esposito, Antonio Fiorillo, Franco Pica, Sasà Trapanese, Enzo Varone e Chiara 

    TEATRO AUGUSTEO

    Al Teatro Augusteo di Napoli il mese di novembre è all’insegna della musica e del divertimento. Tra i tanti spettacoli e concerti previsti per la programmazione fuori abbonamento, segnaliamo:

    Martedì 7 novembre il concerto di Massimo Zamboni “I Soviet + l’elettricità”, uno spettacolo che è anche celebrazione, dedicata al centenario della Rivoluzione russa.

    Mercoledì 8 novembre il concerto dei “The Musical Box”, la band canadese famosa in tutto il mondo per la capacità di far rivivere le emozini del repertorio musicale e dei costumi dello storico gruppo rock dei “Genesis”.

    Venerdì 24 e sabato 25 novembre il divertentissimo spettacolo “Performance” di Virginia Raffaele, il one woman show con cui l’istrionica attrice ha confermato il suo straordinario talento.

    Martedì 28 novembre il concerto di Edoardo Bennato, che torna in Teatro con le sue canzoni, che da 40 anni immortalano l’amore e un mondo fatto di buoni e cattivi, sbeffeggiando i potenti e inneggiando alla forza umana del popolo.

    Giovedì 30 novembre il concerto di Andrea Sannino, uno spettacolo teatrale con orchestra dal vivo, un viaggio attraverso le meraviglie culturali e musicali di Napoli, centro di un mondo dove i sogni sono il motore di tutto e tutti.

    Tutte le informazioni relative agli spettacoli e ai concerti di novembre sono disponibili telefonando allo 081414243 o visitando il sito internet www.teatroaugusteo.it